Cosa aspettarsi dal sopraggiungere della menopausa

Cambiamenti menopausa

La menopausa rappresenta per la donna uno dei cambiamenti più significativi di tutta la vita, con ripercussioni sul piano fisico e mentale. Informarsi e preparare il proprio corpo al “cambiamento” significa avere la capacità di capire i segnali e ridurre le conseguenze che il cambiamento stesso genera.

La menopausa  è un fenomeno del tutto naturale che, prima o poi, si presenta sulla strada di una donna e proprio come un “cambiamento naturale” va affrontato e vissuto.

L’ingresso in menopausa è solitamente graduale (fino a cinque anni) e si manifesta in maniera fisiologica attraverso il calo degli estrogeni che portano via via alla scomparsa del ciclo mestruale.  E’ a questo punto che va in scena la sindrome climaterica (incidenza: una donna su due) che si manifesta con chiari sintomi associabili immediatamente alla menopausa: gonfiore, insonnia, vampate di calore.

E’ bene capire che la menopausa non è una malattia e quindi non ci impedisce di continuare a vivere una vita normalissima. Il cambiamento c’è, ma se opportunamente gestito non genera complicazioni invalidanti.

Menopausa: il cambiamento del metabolismo

Una volta concluso l’ingresso in menopausa, il metabolismo tende a rallentarsi a causa del calo degli estrogeni non più contrastati dal progesterone, assente in quanto terminata la fertilità. La zona maggiormente interessata è l’addome, anche in donne che sono state magre per una vita, ed è quindi necessario apportare alcune modifiche al proprio stile alimentare e incrementare l’attività fisica.

Le donne abituate a fare sport noteranno meno il cambiamento e riusciranno a gestire il “passaggio” in maniera più serena. Al contrario, la vita sedentaria rappresenterà il principale nemico di tutte le donne che, ahimè, vedranno il loro corpo cambiare e che saranno sprovviste di questo “traghettatore sportivo” fondamentale per ripristinare il benessere anche in una condizione ormonale variata.

L’alimentazione, in combinazione con lo sport, diventa quindi uno dei principali strumenti di “modulazione del cambiamento” e dovrà vedere la riduzione dell’apporto calorico quotidiano, dei carboidrati e dei grassi privilegiando frutta, verdura e cibi magri.

Una buona abitudine sarebbe introdurre lo sport e iniziare ad apportare modifiche importanti alla propria dieta già dalla primissima fase del climaterio (5-7 anni prima della menopausa) anche se, in realtà, una stile di vita sana, una corretta alimentazione e la giusta attività sportiva dovrebbero caratterizzare l’intera vita di una persona.

Menopausa: la vita di coppia

Immaginate che quel nervosetto mestruale che abbiamo imparato a gestire in tanti anni di ciclo lasci il posto ad una costante e velate “impazienza”. Il cambiamento totale del quadro ormonale incide notevolmente sul profilo psicologico e, di conseguenza, nella vita di coppia.

A questo potrebbero aggiungersi complicazioni fisiche come gonfiore vaginale, bruciore e secchezza causate da un cambiamento dei tessuti vaginali e da una ridotta lubrificazione. Il ginecologo può consigliare il percorso da intraprendere per risolvere o ridurre al minimo queste problematiche ma il segreto sta nel condividere con il proprio partner quello che sta accadendo.

Pur subendo un naturale calo della libido, è bene affrontare il cambiamento con la giusta serenità, condividere con il partner e ritrovare un equilibrio che doni alla coppia la giusta serenità.

Menopausa: il giusto check up

Oltre agli aspetti psicologici, la menopausa può comportare problemi fisici. E’ bene sottoporsi ad un check up approfondito per prevenire disturbi cardiocircolatori e osteoporosi .

Per quanto riguarda i problemi cardiovascolari, le principali cause del rischio risiedono nella possibilità che insorga il diabete, l’ipertensione e l’obesità, fenomeni che, oltre ad una predisposizione genetica e ad un naturale processo di invecchiamento, tendono ad acutizzarsi in menopausa e che meritano i giusti screening di prevenzione.

L’osteoporosi, invece, insorge a causa del calo degli estrogeni che inducono una diminuzione della densità ossea. Non è una conseguenza certa della menopausa ma tale cambiamento può far palesare l’osteoporosi o accentuarla.

Per entrambi i rischi è bene sottoporsi a controlli periodici, prevenzione e integrazione naturale.

I tre consigli utili:

  1. Prenditi cura della tua pelle: in menopausa la pelle perde idratazione e elasticità;
  2. Elimina le cattive abitudini: è bene limitare il consumo di caffè, alcolici e fumo;
  3. Inserisci le tecniche di rilassamento: lavora per mantenere in equilibrio la tua vita;

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

OFFERTA DI BENVENUTO

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RICEVI IL 10% DI SCONTO SUL TUO PRIMO ORDINE!

Grazie per esserti iscritto, il tuo sconto è in arrivo!

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close