Raffreddore e influenza: il ruolo della Moringa oleifera nei malanni stagionali

Influenza e moringa

Con l’arrivo dell’autunno aumentano i casi di raffreddore e influenza. I primi freddi, le giornate piovose e le ridotte ore di luce, ci espongono maggiormente ai malanni stagionali. La Moringa oleifera ci aiuta a combattere queste affezioni ripristinando il benessere delle vie respiratorie.

La Moringa oleifera, pianta autoctona della fascia equatoriale, svolge un ruolo molto importante in presenza di raffreddore e influenza, così come riconosciuto dal Ministero della Salute  che le attribuisce la capacità di favorire la “fluidità delle secrezioni bronchiali”.

In realtà, il ruolo della Moringa è ben più ampio e merita di essere approfondito in ogni aspetto con l’obiettivo di comprendere a fondo l’alto potenziale di questa pianta.

L’azione immunomodulante della Moringa oleifera

Cominciamo col definire il termine “immunomodulante” ovvero un elemento, in questo caso di naturale vegetale, in grado di “regolare le difese immunitarie”. Il nostro sistema immunitario ha il compito di proteggerci da tutti gli attacchi esterni (virus, batteri) ma il freddo, il cambio di stagione, lo stress o anche l’assunzione di farmaci, potrebbero indebolirlo al punto di inibire il suo ruolo preventivo ed esporci all’attacco di patogeni esterni.

Esistono alcune regole generali che ci permettono di tutelare questo “sistema di protezione” come ad esempio una corretta alimentazione, la limitazione degli alcolici, lo sport e il riposo ma, la vita frenetica e i cambi repentini di temperatura, potrebbero comunque incidere negativamente. Integrare con la Moringa oleifera durante l’autunno (settembre, ottobre, novembre) consente di immagazzinare e fare scorta di nutrienti atti a mantenere in equilibrio il nostro sistema immunitario evitando, o comunque limitando, l’insorgere di tante patologie collegate alle alte vie respiratorie: influenza, tosse, raffreddore e bronchiti.

Questa azione immunomodulante della Moringa è dovuta all’alta presenza di antiossidanti, di antinfiammatori ma anche grazie all’elevato contenuto di vitamine e sali minerali.

L’azione espettorante della Moringa oleifera

Per espettorante si intende un “principio attivo in grado di rimuovere il muco dai bronchi e dalla trachea” in caso di raffreddore, tosse e influenza.

In presenza di infezioni acute, come ad esempio la bronchite, il catarro è la prima manifestazione dell’infiammazione e, fluidificandolo ed eliminandolo, si accelera il processo di guarigione.

La Moringa oleifera svolge questa azione grazie alla presenza di oltre 36 antinfiammatori che ripristinano il benessere di naso e gola.

Tra i nutraceutici contenuti nella Moringa vanno evidenziati i Glucosinolati che, degradandosi, generano dei principi attivi, noti con il nome di isotiocianati, in grado di mediare l’azione espettorante della droga.

Il ruolo delle Vitamine e dei sali minerali nella prevenzione delle influenze.

Tutti gli influenzavirus hanno la capacità di moltiplicarsi velocemente stressando il nostro sistema immunitario. Parallelamente ai consigli del medico, è bene integrare la dieta con vitamine e sali minerali proprio con l‘obiettivo di rinforzare il sistema di difesa.

  • La Vit C è deputata al rafforzamento del sistema immunitario;
  • La Vit A combatte i radicali liberi rendendo i globuli bianchi più forti;
  • La Vit D amplifica la risposta immunitaria riducendo durata e intensità dell’influenza;
  • La Vit B12 dona vitalità fisica e mentale;
  • Potassio e Magnesio garantiscono il benessere dei muscoli;
  • Il Calcio favorisce la trasformazione dei nutrienti in energia;
  • Lo Zinco riduce la capacità d’azione dei virus.

La Moringa oleifera è ricca non solo di tutti i sali minerali ma anche di tutte le Vitamine necessarie a contrastare i radicali liberi ed apportare benessere fisiologico all’organismo. Basti pensare che la Moringa contiene 17 volte il Calcio del latte, 15 volte il Potassio delle banane, 9 volte le proteine dello yogurt, 10 volte la Vit A delle carote, 25 volte il Ferro degli spinaci e oltre 92 nutrienti.

L’influenza, la tosse e il raffreddore rappresentano le principali affezione delle alte vie respiratorie che si manifestano durante tutto l’anno ma con maggiore intensità all’arrivo dei primi freddi. Se vuoi comprendere meglio come funzionano le influenze e come reagisce il nostro apparato respiratorio ti invitiamo alla lettura di questo approfondimento.

http://bit.ly/influenzamoringa

OFFERTA DI BENVENUTO

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RICEVI IL 10% DI SCONTO SUL TUO PRIMO ORDINE!

Grazie per esserti iscritto, il tuo sconto è in arrivo!

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close